Serie D: grinta Matelica, battuto in rimonta il Chieti

02/11/2014 - I biancorossi alla corte di mister Gianangeli vogliono voltare pagina dopo il pareggio interno col Campobasso. L'obiettivo è quello di vincere per non lasciare altri punti per strada e per restare nella scia di Maceratese e Sambenedettese, rispettivamente prima e seconda in classifica.

L'avversario del Matelica è il Chieti Calcio. La formazione abbruzzese è una delle poche squadre rimaste ancora imbattute poiché può contare sia su un attacco florido sia su una difesa attenta. Il match di cartello della nona giornata non delude le aspettative e alla fine la spunta il Matelica con un pirotecnico 3-2.

L'equilibrio tra le squadre viene infranto al 12' quando da una giocata favolosa di Esposito viene concesso il rigore al Chieti. Proprio il bomber abbruzzese tenta un beffardo cucchiaio che Spitoni riesce a parare, ma sulla ribattuta c'è Prinari che insacca: 0-1. Il Matelica gioca come se niente fosse e su calcio d'angolo Pazzi incorna ma la risposta del portiere è miracolosa al 18'. Nel Chieti, il fantasista Esposito rappresenta una mina vagante per la retroguardia matelicese con i suoi dribbling e le sue accelerate impreziosite da un pizzico di genialità.

Il Matelica esce dagli spogliatoi con un atteggiamento più deciso. Infatti al 66' gli viene concessa una punizione da 22 metri. La ghiotta occasione viene abilmente sfruttata da Cristian Pazzi con un esecuzione magistrale: 1-1. Il Chieti non molla e punta al bottino grosso, perciò al 71' costruisce un'azione innescata da Esposito e porta al gol Perfetti: 1-2. Per qualunque squadra sarebbe stato il colpo del KO, ma non per il Matelica. I giocatori a testa bassa corrono su ogni pallone e mettono intensità nel loro gioco. Per questo vengono premiati al 81' quando Jachetta parte dai 30 metri palla al piede, supera in velocità due difensori, entra in area e da posizione defilatissima trova il desiderato pareggio: 2-2. I biancorossi ormai ci credono mentre la formazione abbruzzese è in completà difficoltà. Il neoentrato Jachetta diventa il leader del reparto offensivo creando scompiglio con le sue accelerazioni. Allo scadere dei tempi regolamentari ecco che su una palla alta innocua Giron la tocca di mano in area nel tentativo di contrastare Ambrosini. L'arbitro dubbioso concede il rigore su indicazione dell'assistente che ha visto il chiaro fallo. Ambrosini si incarica di calciare il pallone che pesa una tonnellata, ma tutti i tifosi possono gioire ed esultare poichè l'esecuzione è perfetta: 3-2. Il Matelica dopo 5 sofferti minuti di recupero può festeggiare il successo e la seconda posizione in classifica.

MATELICA - CHIETI 3 - 2

MATELICA: Spitoni 6,5, Cesselon 6, Corazzi 6, Vitone 5,5 (Jachetta 63' voto 7,5), Gilardi 5,5, Ercoli 6,5, Scotini 5,5, Mandorino 6,5, Pazzi 6 (Ambrosini 78' voto 6,5), Cacciatore 6,5, Mangiola 6 (Lanzi 78' s.v.). (A disp.: Passeri, Ranucci, Lazzoni, Bucciarelli, Api, D'Addazio.) All. Franco Gianangeli.

CHIETI: Schina 6,5, Sbardelli 6, Giron 5, Vitale 5,5, Rapino 5,5, Cucinotta 6, Prinari 6,5, Perfetti 6,5, Vano s.v. (22' Arcamone 5), Esposito 7,5, Orlando 5,5 (Giammarino 78'). (A disp.: Placidi, Di Pentima, Di Lallo, Labaro, Lorenzoni, Carlini, Corvino.) All. Donato Ronci.

NOTE: ammoniti: Gilardi 12', Cacciatore 34', Ercoli, Esposito 10', Prinari 14', Vitale 19', Giron 90'.

Reti: Prinari 12', Pazzi 65', Perfetti 71', Jachetta 81', Ambrosini 89'.

Classifica: Maceratese 23; Matelica 19; Civitanovese 18; Sambenedettese 18; Campobasso 17; Fano 16; Chieti 14; Jesina 13; San Nicolò 13; Giulianova 12; Recanatese 11; Amiternina 8; Castelfidardo 8; Fermana 8; Termoli 8; Olympia Agnonese 5; Celano Marsica 4; Vis Pesaro 4.

LEGGI ANCHE:
Jesina - Olympia Agnonese
San Nicolò - Samb
Vis Pesaro - Maceratese
Celano - Fano





Questo è un articolo pubblicato il 02-11-2014 alle 17:41 sul giornale del 03 novembre 2014 - 711 letture

In questo articolo si parla di sport, matelica, calcio, chieti, serie d, articolo