Verzulli (Associazione Autismo Abruzzo): "Le Asl di Chieti Pescara e Teramo in ritardo sul ripristino dei servizi riabilitativi e assistenziali"

1' di lettura 12/06/2020 - "Il ritardo nel ripristino dei servizi riabilitativi e nei servizi assistenziali sta ulteriormente danneggiando la qualità della vita delle famiglie con disabilità." Afferma Dario Verzulli.

Tali ritardi compromettono il duro lavoro svolto negli anni a discapito dell'impegno delle strutture e delle famiglie.

Ogni giorno raccogliamo segnalazioni di disagio circa la mancata ripresa dei servizi riabilitativi o per una parziale riattivazione di essi. Ormai, nel pieno della fase 3 e con i confini nazionali aperti, i servizi essenziali di tipo sanitario restano erogati con frequenze e intensità da piena emergenza.

Una fotografia della situazione regionale ad oggi si evidenzia con chiarezza dal sondaggio da noi proposto. 84 risposte complessive danno per ogni ASL una tendenza importante. Mediamente, il taglio delle prestazioni è pari al oltre il 57% sul territorio regionale, toccando la punta del 73,89% per la ASL Teramo.

Nove le sedute di telemedicina riscontrate nel campione per la ASL di Chieti, 8 per la ASL di Pescara e 7 per quella di Teramo.

Delle prestazioni erogate post-covid la telemedicina rappresenta il 7,89% sul campione.


da Dario Verzulli

Associazione Autismo Abruzzo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-06-2020 alle 12:15 sul giornale del 13 giugno 2020 - 183 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa, Associazione Autismo Abruzzo, dario

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bnQJ