Perdite d'acqua al Terminal dei Bus di Chieti

1' di lettura 11/08/2020 - "Si parla sempre più di razionalizzare le risorse idriche in periodi di penuria di acqua ma, spesso, si predica bene e si razzola male, come dimostrato  dalla problematica che il "Censorino Teatino al Servizio del Cittadino" segnala oggi, sicuramente in controtendenza con la politica di preservazione del vitale liquido" Afferma Cristiano Vignali (Presidente Abruzzo Tourism)

"Al terminal bus di Chieti, in Piazza G. Falcone e Borsellino, oltre all'annoso problema da risolvere nel più breve tempo possibile della scala mobile che non sembra mai trovare una soluzione definitiva e che crea gravi disagi agli utenti, c'è una copiosa perdita d'acqua che, in base al sopralluogo effettuato, fuoriesce da un "buco" provocato dallo sradicamento di un attacco per le motopompe dei Vigili del Fuoco che oltre a rappresentare uno spreco idrico, poiché la perdita è diventata così abbondante che anche i piccioni scendono dal cielo per abbeverarsi, potrebbe potenzialmente creare dei disagi (anche se,ad onor del vero, altri attacchi per le motopompe nell'area ci sono) in caso di spegnimento di un eventuale incendio sviluppatosi nell'area parcheggio del terminal.

Pertanto, trasmetteremo la seguente segnalazione sia per competenza sia per conoscenza all'Ufficio Acquedotto del Comune di Chieti, all'Azienda Comprensorile Acquedottistica, e ai Vigili del Fuoco di Chieti, affinché il problema non resti nell'indifferenza generalizzata e la perdita d'acqua che si protrae da tempo venga urgentemente risolta e ripristinato il prima possibile l'attacco per la motopompa per domare gli incendi." Conclude Vignali


da Cristiano Vignali
Presidente Associazione Abruzzo Tourism







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-08-2020 alle 11:22 sul giornale del 12 agosto 2020 - 203 letture

In questo articolo si parla di basket, attualità, chieti, comunicato stampa, Cristiano Vignali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bs8j