La Lux Chieti c5 batte il Sarno per 8 a 3, Silvetti: "Il risultato che volevamo, ma dobbiamo crescere ulteriormente"

4' di lettura 18/10/2022 - Primi tre punti stagionali per la Lux Chieti c5, che nell’esordio casalingo sconfiggono con un sonoro 8 a 3 il Progetto Sarno Futsal in un fondamentale scontro salvezza. Una prestazione convincente per le ragazze allenate da mister Maione, che hanno dimostrato un’ottima condizione fisica e buone trame di gioco, specie nel secondo tempo.

Il racconto del match

Neroverdi padrone del campo sin dai primissimi secondi grazie alla rete in apertura di Silvetti, che con un gran destro dalla distanza infila il portiere ospite Cimmino. La Lux va più volte vicina al raddoppio con Cialfi, tuttavia, in occasione di uno dei primi affondi, sono le ospiti a gonfiare le rete con Forino, ben servita dal pivot Mercogliano. Mister Maione ruota i suoi effettivi, è l’ingresso di Vianale a dare nuova linfa alle teatine, prima impensierendo Cimmino con un diagonale da fuori e poi favorendo al 10’ il gol di Paoletti a seguito di un rimpallo fortunoso. Due minuti dopo la Lux si porta sul doppio vantaggio grazie a Di Renzo, la quale dopo uno scambio con Toth calcia forte in mezzo trovando la deviazione di Zoppo, che spedisce incolpevolmente il pallone nella propria porta. Il Sarno si rifà sotto e sfiora il secondo gol con l’ottima Mercogliano, fermata esclusivamente dal palo. Ad inizio ripresa le campane accorciano le distanze proprio con la bomber 25enne Mercogliano, che sfrutta una palla recuperata da Zoppo e batte sotto le gambe il portiere neroverde Natarelli.

La risposta della Lux è immediata. Sugli sviluppi di un calcio di punizione, capitan Pedante trova sul secondo palo Nobilio che insacca di testa. Il Sarno accusa il colpo. Dopo una bella triangolazione con Di Renzo e Pedante, Silvetti firma la sua personale doppietta infilando sul primo palo Cimmino. Il sesto gol è ad opera della classe ‘01 Vianale, che nasconde il pallone a Forino e Zoppo e appoggia in rete delicatamente con la punta. Paoletti sfiora il secondo gol personale dopo uno splendido uno-due con Di Renzo. Poi sale in cattedra anche l’altra giovanissima Toth, che in un primo tempo va vicinissima al suo primo gol in neroverde, e poi contribuisce caparbiamente al settimo sigillo a firma Brattelli. Le campane provano a scuotersi. Natarelli evita il peggio in un paio di occasioni ma poi deve capitolare di fronte alla conclusione della distanza di Zoppo, che beneficia di una deviazione fortuita di Brattelli. La Lux non si scompone e al termine di un’azione da manuale condotta da Cialfi manda in rete per la seconda volta Nobilio. Poco prima del fischio finale Cimmino nega la gioia del gol a Cialfi.

Tabellino

LUX CHIETI c5– PROGETTO SARNO FUTSAL 8-3 (3-1 parziale pt)

LUX CHIETI c5: Natarelli, Secone, Pedante, Brattelli, Vianale, Silvetti, Nobilio, Paoletti, Fino, Toth, Cialfi, Di Renzo. All: Valentina Maione.

PROGETTO SARNO FUTSAL: Cimmino, Maccione, Zoppo, Cepparulo, Mercogliano, Vicedomini, De Maio, Forino, Visconti. All: Francesco Manco.

MARCATRICI: 00’15’’ pt Silvetti (CHI), 3’ pt Forino (SAR), 10’ pt Paoletti (CHI), 12’ pt Di Renzo (CHI), 1’ st Mercogliano (SAR), 2’ st Nobilio (CHI), 4’ Silvetti (CHI), 9’ st Vianale (CHI), 11’ st Brattelli (CHI), 17’ st Zoppo (SAR), 19’ st Nobilio (CHI)

Le parole di Barbara Silvetti a fine gara, protagonista assoluta con due reti e un assist

«Sono felicissima per questa vittoria, la dedichiamo ovviamente alla società e a tutti i tifosi che sono venuti a sostenerci. È il risultato che volevamo, conoscevamo l’importanza della posta in palio e senza dubbio l’ottimo approccio ci ha aiutate. A tratti ci siamo un po’ adeguate al loro ritmo e questo non va bene, dobbiamo cercare sempre di imporre il nostro gioco. A tal fine sarà importante crescere ulteriormente sotto il profilo mentale e caratteriale, dobbiamo ancora fare il salto di qualità, ma sono sicura che è solo questione di tempo, d’altronde per questa squadra si tratta della prima storica esperienza in A2, dunque ogni domenica oltre ad affrontare le avversarie ci ritroviamo a fare i conti anche con tante emozioni positive e negative che subentrano. Riusciamo spesso a gestirle perché siamo un gruppo molto affiatato, guidato da un mister preparatissimo che ci induce a giocare ogni gara come fosse una finale».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2022 alle 08:50 sul giornale del 19 ottobre 2022 - 20 letture

In questo articolo si parla di sport, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dwEi





logoEV
qrcode