Quarta sconfitta consecutiva per la Lux Chieti c5

3' di lettura 15/11/2022 - Prosegue il momento negativo della Lux Chieti c5, sconfitta in casa domenica dal Santa Maria Apparente per 4 a 2. Sotto di una rete, a 2 minuti dal termine le neroverdi agguantano il pari con un gran destro di Cialfi, salvo poi, dopo soli 12 secondi, subire il nuovo vantaggio delle ospiti, che nel finale allungano le distanze.

Il racconto del match

Mister Maione deve fare ancora i conti con le assenze di capitan Pedante e di Malatesta, e lancia dall'inizio Natarelli tra i pali, Brattelli come centrale, Silvetti e Nobilio laterali e Di Renzo pivot.

La Lux parte con piglio deciso, imbriglia le avversarie con il pressing alto e crea un buon numero di occasioni. Brattelli va vicina al vantaggio dopo una bella incursione sulla sinistra. Silvetti si rende pericolosa sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Le teatine sprecano anche un paio di ripartenze ben impostate sbagliando l'ultimo passaggio. In occasione di uno dei primi affondi le ospiti però vanno a segno. 7', Castelli imbuca centralmente e trova una liberissima Cremonesi che, complice un'incertezza di Natarelli in uscita, non deve fare altro che appoggiare in rete. Carciofi con una gran girata sfiora il raddoppio, mentre la Lux risponde prima con una doppia conclusione di Silvetti, respinta dal portiere ospite Ruggeri, e poi con Cialfi, che imbeccata da angolo non riesce a trovare la via del gol da ottima posizione. Il Santa Maria Apparente invece non fallisce. Castelli al 17' recupera palla, va via a Di Renzo e al termine di una gran percussione centrale trafigge Natarelli con la punta. A pochi secondi dalla fine della prima frazione, Ruggeri si oppone al potente mancino di Brattelli. Sugli sviluppi del calcio d'angolo successivo Silvetti riesce in qualche modo ad infilarla sotto le gambe: il pallone carambola sui piedi dell'estremo difensore e oltrepassa di poco la linea di porta.

Nella ripresa i ritmi sono più alti, entrambe le squadre cercano di colpire in ripartenza. A regnare però, da ambo le parti, è soprattutto l'imprecisione. Sia i tentativi delle teatine (Silvetti, Brattelli, Vianale, Nobilio che manca per un soffio la deviazione vincente su calcio d'angolo), che delle marchigiane (Cremonesi, una percussione solitaria di Castelli e un paio di belle azioni che portano al tiro capitan Ciccioli) non sortiscono effetto. La Lux gioca la carta di Chiara Cialfi portiere di movimento, ed è proprio la n° 10 neroverde, quando mancano 1 minuto e 50 secondi, ad agguantare il pareggio con un destro angolatissimo dalla lunetta del tiro libero. Passano soli 12 secondi e il Santa Maria Apparente torna clamorosamente sopra complice una dormita della difesa di casa. Castelli gioca una parallela per Ciccioli che in diagonale batte Natarelli. Il nuovo vantaggio taglia le gambe alla Lux che tenta confusamente il tutto per tutto, ne approfitta ancora Silvia Castelli, senz'altro la migliore in campo, che poco prima del fischio finale intercetta il pallone e calcia nella porta sguarnita.

Dopo un inizio di campionato confortante, per la Lux Chieti arriva la quarta sconfitta consecutiva. La classifica vede al momento le neroverdi al terzultimo posto con soli tre punti, al pari delle campane Salernitana e Progetto Sarno. Domenica prossima la difficile trasferta contro il Virtus Romagna.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-11-2022 alle 08:41 sul giornale del 16 novembre 2022 - 4 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dCHr





logoEV