SEI IN > VIVERE CHIETI > SPORT
comunicato stampa

Calcio a 5 femminile: prima vittoria casalinga per la Lux Chieti, battuto 4-3 il Grottaglie

4' di lettura
16

Le teatine del patron Bevilacqua conquistano la prima vittoria casalinga della stagione, battendo di misura il WFC Grottaglie.

Dopo un primo tempo terminato in parità (1-1), la Lux Chieti c5 preme sull’acceleratore mettendo a referto tre reti nel giro di due minuti. Le pugliesi rispondono col portiere di movimento e chiudono le padrone di casa in una morsa, accorciano le distanze fino al 4-3 ma alla fine la rimonta non viene completata.

La sintesi

Gara vivace sin dalle prime battute, con la Lux che si produce in avanti con costanza e sfiora il vantaggio prima con Febo e poi con Paoletti. Sul versante opposto Esposito fa buona guardia sulle conclusioni di Clara Gea e Russo. Al 3’ la gara si sblocca: Cialfi recupera la sfera a metà campo, si invola sulla destra e serve a Febo il più comodo degli assist. Le teatine continuano a macinare gioco sfruttando gli spunti di una Febo e una Cialfi piuttosto ispirate, ma col passare dei minuti il Grottaglie si scioglie e il capitano delle ospiti Soloperto a tu per tu con Esposito manda a lato la palla del pari. Il gol è rimandato solo di qualche minuto, la spagnola Clara Gea salta Febo sulla sinistra e apparecchia per Calendi che firma l’1 a 1. Brisichella da un lato, Calendi dall’altro vanno vicine al gol del vantaggio, ma l’occasione più ghiotta è sui piedi di Nobilio che calcia al volo d’esterno e scheggia il palo.

Il secondo tempo si apre con un affondo di Cialfi neutralizzato da Linzalone. L’approccio alla ripresa della Lux è veemente e aggressivo, qualche istante dopo il portiere ospite non trattiene un destro di Barbetta regalando a Paoletti il più facile dei tap-in. Neanche il tempo di riposizionare il pallone al centro del campo che le neroverdi trovano il doppio vantaggio. Cialfi e Febo confezionano un uno-due da favola coronato dal morbido scavetto della numero 10 teatina. Il Grottaglie sembra in bambola, Febo invece è in trance agonistica, anticipa nettamente un passaggio di un’avversaria e in diagonale trafigge Linzalone. Incassato il 4 a 1, le pugliesi giocano la carta del portiere di movimento. Inizialmente la mossa non sortisce i risultati sperati: Esposito sfiora il quinto gol dalla porta e Giliberto respinge sulla linea una conclusione a botta sicura di Cialfi.

Poi il neotecnico Berardi chiama il timeout per registrare alcuni movimenti e le ospiti iniziano a schiacciare la Lux nella propria trequarti. Soloperto accorcia le distanze imbeccata da Clara Gea. Le pugliesi acquistano fiducia, Calendi viene fermata da un doppio palo, a fermare Russo invece è un grande intervento con la mano di richiamo di Esposito. Russo e Giliberto hanno un altro paio di occasioni a testa, Esposito è chiamata agli straordinari, ma alla fine, a 2 minuti e 30 dal termine, deve arrendersi al terzo gol a firma Russo. La Lux prova a riallungare con Barbetta, che poco dopo regala erroneamente a Soloperto la palla del pareggio, ma Esposito in tuffo è miracolosa. Il PalaSport di Cepagatti vive i secondi conclusivi col fiato sospeso, Brisichella commette fallo al limite dell’area, ad incaricarsi della battuta della punizione è la spagnola Gea, ma la conclusione viene respinta sulla linea da Barbetta. È l’ultima chance del match, poi le teatine possono finalmente esultare.

La soddisfazione di mister Valentina Maione al termine del match: «Volevamo da tempo questa prima vittoria in casa, ci eravamo andate molto vicine in tutti gli impegni precedenti e finalmente è arrivata, al termine di una partita non facile. Nel primo tempo entrambe le squadre hanno giocato così così, nel secondo però, specie nei primi 5 minuti, abbiamo ingranato la marcia e siamo state brave a sfruttare l’onda dell’entusiasmo. Poi le avversarie hanno subito schierato il portiere di movimento e la gara è diventata complicata, anche perché hanno dimostrato buone abilità nel giro palla.

Abbiamo portato a casa un risultato importante in chiave classifica, dovendo fare i conti per altro con tante assenze. Domenica prossima osserveremo il turno di riposo, una pausa che arriva al momento giusto, perché tra infortuni e febbre abbiamo avuto diversi acciacchi in queste settimane, numericamente eravamo proprio al minimo, oggi abbiamo rischiato anche Nobilio che viene da un infortunio importante, ma avevamo bisogno del supporto di tutte le arruolabili, anche solo per un minuto. La pausa ci consentirà di ricaricare le energie e di recuperare tutte le infortunate. Probabilmente da dicembre al gruppo si aggregheranno anche alcuni innesti importanti che potranno darci una mano nel prosieguo del campionato».



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-11-2023 alle 17:26 sul giornale del 28 novembre 2023 - 16 letture






qrcode