SEI IN > VIVERE CHIETI > CULTURA
comunicato stampa

Notte Europea dei Musei 2024: “Animali, salute e superstizione - La sfortuna è farli estinguere”

3' di lettura
14

Sabato 18 maggio 2023, con inizio alle ore 17:30, presso il Museo universitario di Chieti, ci sarà il tradizionale appuntamento annuale con la Notte europea dei Musei ("Nuit europénne des Musées").

L'iniziativa, ideata dal Ministero della cultura francese e giunta alla ventesima edizione, prevede l'apertura di oltre 4.000 Musei in tutta Europa, nei quali saranno offerti gratuitamente eventi, visite e laboratori didattici. Una serata diversa dalle altre per (ri)scoprire i monumenti e i musei delle città con le loro collezioni. Il Museo universitario dell'Ateneo "Gabriele d'Annunzio" ha, come sempre, aderito, proponendo in questa edizione 2024 un intrigante appuntamento su “Animali, salute e superstizione - La sfortuna è farli estinguere”, un‘iniziativa organizzata insieme al WWF Chieti-Pescara e CICAP Abruzzo e Molise.

Alle 17:30, dopo i saluti del direttore del Museo universitario Luigi Capasso e della presidente del WWF Chieti-Pescara Nicoletta Di Francesco, due relatori affronteranno i temi della giornata. Francesco Ruggirello (CICAP) parlerà brevemente delle pratiche pseudoscientifiche che mettono tante specie a rischio, ma anche di quella che potremmo definire l’altra faccia della medaglia rispondendo alla domanda: gli animali possono essere superstiziosi? Toccherà invece al dottor Dante Orlando (WWF Chieti-Pescara), da esperto medico, spiegare come certe credenze su presunte qualità curative di parti di animali siano del tutto prive di fondamento e come arrechino danno, oltre che alle specie coinvolte, anche agli stessi pazienti che scelgono di abbandonare la scienza nell’illusoria speranza che possano essere validi anche rimedi non supportati dalla ricerca e dall’esperienza clinica. Ingresso libero sino a esaurimento posti. Un argomento che merita qualche spiegazione: il CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze) dal 2009 ha “inventato” la Giornata Anti Superstizione, che si ripete ogni venerdì 17 (o comunque in date vicine a questa) per portare l’attenzione su quei comportamenti basati sulla superstizione e totalmente privi di base scientifica che creano danno alle persone e all’intera comunità. Giornate di appuntamenti, convegni e laboratori per spiegare in modo ironico e divertente che c’è una sola certezza: essere superstiziosi porta male! Quest’anno, partendo dalla considerazione che c’è una lunghissima lista di animali a rischio persino di estinzione perché ritenuti portatori di sfortuna, legati a credenze popolari o per il fatto che si ritiene senza alcuna prova che possano essere utilizzabili per cure mediche, il WWF e il CICAP hanno deciso di unire le forze e di dedicare proprio agli animali la GAS di venerdì 17 maggio.

L’evento centrale, venerdì 17 con inizio alle 15, è in programma a Roma, nella Sala dei Lecci del Bioparco (via del Giardino Zoologico, 20), coordinata dai presidenti nazionali del CICAP, Sergio Della Sala, e del WWF Italia, Luciano Di Tizio. Nella stessa giornata o nelle successive si terranno diversi altri appuntamenti in varie località del Paese. Quello di Chieti è uno di questi. Come data è stato scelto il 18 perché l’incontro è stato inserito nella prestigiosa cornice della Notte Europea dei Musei.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-05-2024 alle 19:45 sul giornale del 17 maggio 2024 - 14 letture






qrcode